Mentor

Da Scettico a … Mentore! La Testimonianza di Marco

Un nuovo anno è appena cominciato e con esso una nuova possibilita’ di darsi nuovi obiettivi e ampliare le proprie visioni verso nuove grandi avventure.

Mentre ci inoltriamo nel 2017, e’ tempo per noi di vedere come il nostro mondo e le sue regole continuano a cambiare e ad espandersi; se vogliamo davvero progredire, dobbiamo arrivare a comprendere che la realta’ si modella sulla base della nostra coscienza e consapevolezza.

Cio’che dobbiamo padroneggiare come esseri umani che continuano a crescere in una costante evoluzione è la preziosa arte di osservare, sentire, ascoltare senza giudizi o attaccamenti. Una grande opportunità per noi di immergersi in una percezione completamente diversa – ciò che la nuova fisica quantistica chiama stato non-locale – e riconoscere che possiamo accedere al nostro vero potenziale ricevendo Reconnective Healing, processo energetico e nuova forma di benessere ed equilibrio.

La scienza ci dice che Reconnective Healing è rappresentato da un ampio spettro di frequenze che permette alla nostra struttura cellulare di vibrare in modo più coerente e armonioso, portando un cambiamento nella quantità di luce biofotonica che i nostri tessuti sono in grado di emettere e ricevere. Questo campo di energia quantica, secondo il dottor Gary Shwartz della University of Arizona, ci porta in uno stato di “quiescenza”, uno sviluppo bilanciato e armonico del nostro corpo e della sua vitalità. Sono attualmente più di 2000 gli studi indipendenti che supportano questa nuova forma di ribilanciamento in enorme diffusione, con più di 100.000 persone formate in tutto il mondo.

Nella mia esperienza personale come Mentore, Teaching Assitant, e operatore di questa unica modalita’ di guarigione, ho avuto l’onore di facilitare centinaia di sessioni, e ho assistito a innumerevoli trasformazioni, anche  fisiche. Ma Reconnective Healing è molto più di questo. E’una meravigliosa opportunità per comprendere veramente il “conosci te stesso”. Non appena la nostra vibrazione si trova ad una frequenza più alta, cominciamo a manifestare circostanze e persone diverse, consentendoci di attrarre con leggerezza nuove opportunità. “La guarigione può arrivare in una forma che ci aspettiamo … o può arrivare in una forma che non abbiamo nemmeno sognato, quella che la perfezione dell’universo ha progettato appositamente per noi”, dice il fondatore Dr. Eric Pearl.

E ‘importante per noi intraprendere il viaggio della Reconnective Healing senza aspettative, senza aggrapparsi a risultati desiderati, ma avendo una profonda fiducia nei nostri corpi, nei nostri istinti, e nella capacita’ di questo campo quantico di prendersi cura di noi. Questo ci aiuterà a spostare la nostra mente condizionata della costante ricerca di risultati e prove, permettendoci di fare un passo indietro a praticare osservazione, ascolto, e gratitudine. Pensa a te stesso come un seme, confidando nel fatto che Madre Natura ti fornirà tutto il necessario al fine di fiorire in una specie unica e irripetibile che a sua volta contribuira’ all’evoluzione della vita.

            Il mio viaggio con Reconnective Healing e’ iniziato alcuni anni fa. Ero fresco di laurea con un Master in Biotecnologie Industriali, addestrato a credere che la mia felicità risiedesse in una vita condotta nella ricerca. Un giorno, una mia grande amica mi ha caldamente consigliato di ricevere una sessione di Reconnective Healing. Da bravo scettico ricercatore, la mia reazione immediata è stata di sospetto e rifiuto con tanto di sorriso di scherno. Ma la mia amica non si è per nulla perduta d’animo fino a che ho deciso di ricevere Reconnective Healing solo per mettere un freno alla sua instancabile tenacia.

Mi ricordo essere disteso sul lettino da massaggio, pronto per iniziare la sessione e il mio unico pensiero era: “Ma perché sto buttando il mio denaro in questo modo”? Ebbene la sessione e’ stata piuttosto ‘bizzarra’. Ho percepito precise sensazioni fisiche in cima alla mia testa e ai miei piedi, come se qualcuno o qualcosa mi stesse tirando e allungando, per poi avvertire con grande chiarezza piccole e dolci onde vibratorie in tutto il mio corpo. Ho anche iniziato a notare un profumo nuovo e particolarmente gradevole. Ma, come ho menzionato precedentemente, Reconnective Healing non è dato solo dall’esperienza fisica durante la sessione, ma sopratutto dalla evoluzione che ne consegue. Il mio percorso di vita e la mia consapevolezza hanno iniziato a cambiare direzione nella maniera piu’ meravigliosa possibile. E’ stato come se mi fossi finalmente lavato da inutili pregiudizi lasciandomi un senso di chiarezza che era sconcertante e incantevole allo stesso tempo. Ho cominciato a porre in discussione il percorso che avevo scelto, credendo di essere vittima di preconcetti previsti dalla mia famiglia e società. Tre mesi più tardi, nonostante le obiezioni di tutti attorno a me e una assoluta mancanza di piani futuri, ho lasciato il mio lavoro. A quattro anni di distanza da quella grande decisione mi trovo a scrivere un articolo dalla mia camera d’albergo a Dubai, in cui sono uno dei mentori, TA e speaker di un programma di formazione Reconnective Healing. E non potrei essere più felice.

Reconnective Healing porta chiarezza, ci dà la possibilità di ascoltare l’eloquente Silenzio e di seguire i nostri istinti. E’ l’occasione per invitare nella nostra esistenza integrità ed evoluzione, unita’ e progresso e ci dà quella fiducia in noi stessi necessaria per abbracciare il Sogno.

Molte persone investono in indovini per conoscere meglio il loro futuro. Altri vedono terapisti per risolvere i loro traumi passati. Ma Reconnective Healing si collega con la magia di ogni momento presente. Ci dà un chiaro stato di certezza di chi realmente siamo, una ferma consapevolezza del nostro reale potenziale. E’ cosi’ che il viaggio chiamato vita diventa un gioco leggero e armonico. Non dobbiamo fare nient’altro che fare il primo passo…

Marco Nunzio Alati : Dopo essersi laureato in Biotecnologie Industriali con il massimo dei voti, Marco ha assunto un ruolo chiave in progetti di ricerca internazionale in Canada, Spagna e Austria. Ha incontrato la Riconnessione per puro caso, processo che lo ha illuminato in aspetti a cui nemmeno credeva di aver bisogno.Tre mesi dopo quella unica esperienza ha lasciato il lavoro per imbarcarsi in una  straordiaria avventura come Operatore della Reconnective Healing ed e’ ora uno dei due Mentori e Assistenti Trainer in Italia del team personale di Eric Pearl, fondatore di questa modalità. Vive attualmente in Los Angeles e collabora con progetti di ricerca scientifici internazionali che stanno studiando la Reconnective Healing e I suoi straordinari benefici.

Per Maggiori Informazioni Sui Corsi, Le Presentazioni in Tutta Italia e tutto ciò che riguarda The Reconnection

+39 3401784206

+39 3488084268

www.guarigionericonnettiva.com

www.guarigionericonnettiva.com/corsi

www.guarigionericonnettiva.com/seminari-the-reconnection

Materia Oscura e Particelle Wimp

SI CHIAMANO WIMP, ovvero, Weakly Interacting Massive Particle. Sono particelle con una massa ma che interagiscono in modo debole con la materia normale. Proprio per questo le particelle Wimp sono difficili da rivelare. Ora un gruppo di ricerca delle sezioni dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) di Torino, Roma Tre e Trieste, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell’Accademia cinese di Scienze ha elaborato un’ipotesi secondo la quale sarebbero questi elementi a formare la materia oscura che permea un quarto dell’universo. Il loro studio è stato pubblicato sulla rivista Physical Review Letters.

I ricercatori hanno notato che la distribuzione della materia oscura, ricostruita dal catalogo di galassie 2MASS, combacia con la distribuzione della radiazione gamma che potrebbe essere emessa da queste particelle. La radiazione è stata catturata dal telescopio spaziale Fermi, al quale l’Italia collabora con Infn e Inaf e secondo gli autori, potrebbe trattarsi di un’impronta indiretta della presenza della sfuggente materia che è rivelata solo dagli effetti gravitazionali che ha sulla materia visibile.

Le particelle Wimp emetterebbero la radiazione gamma durante il processo di annichilazione o di decadimento al quale vanno incontro, spiega Nicolao Fornengo, della sezione Infn di Torino, tra gli autori dello studio: “Abbiamo cercato al di fuori del gruppo di galassie di cui fa parte la nostra Via Lattea, il cosiddetto Gruppo Locale, un segnale gamma associabile a questi processi. Per fare questo, abbiamo correlato la mappa della radiazione gamma misurata dal satellite Fermi con la distribuzione di galassie del catalogo 2MASS, che rappresenta un tracciatore della distribuzione di materia oscura nell’Universo”. E, prosegue,
“abbiamo trovato un segnale che è compatibile con le Wimp”. Gli esperti però non possono escludere che la radiazione gamma osservata da Fermi sia dovuta a un’altra fonte, come ad esempio i nuclei galattici attivi e sottolineano che occorreranno nuovi studi per chiarirlo.

Fonte: repubblica.it

CONTATTI:
Guglielmo Poli
Pratictioner, Mentor, Teaching Assistant, Super Promoter @ The Reconnection
(+39) 3401784206
www.guarigionericonnettiva.com
www.guarigionericonnettiva.com/seminari-the-reconnection
Facebook: Guglielmo Poli – Mentor &TA of The Reconnection
Twitter: @GuglielmoPoli

La differenza tra Reconnective Healing e Reconnection

Questo è  il primo di tanti articoli nei quali risponderò alle Vostre numerose domande.

Qual’è la differenza tra Reconnective Healing e Reconnection?

Vi risponderò esattamente con quello che il Dr. Eric Pearl e noi del Team diciamo durante i seminari.

Iniziamo col dire che sono due pratiche che utilizzano la stessa energia che si presenta per la prima volta sotto questa forma sul Pianeta.

La Reconnective Healing è più focalizzata sul ribilanciamento a tutti i livelli, la Reconnection è più focalizzata alla nostra evoluzione.

Di Reconnective Healing si fanno di norma (sono suggerite ma non obbligatorie) da 1 a 3 sedute a distanza di tempo prima di accedere alla Riconnessione che invece si facilita una sola volta nella vita in due sedute tenute in giorni consecutivi da operatori di terzo livello o superiore.

E’ importante che l’ operatore da cui ci si reca sia all’ interno della filosofia e che quindi utilizzi come forma energetica nella sua pratica quotidiana soltanto The Reconnection, senza alternarlo o mischiarlo ad altro che ne ridurrebbe il raggio d’ azione e lo trasformerebbe in qualcosa di completamente diverso.

La Reconnective Healing si può agevolare anche a distanza mentre per la Riconnessione è necessaria la presenza fisica dell’ operatore.

Mentre la Reconnective Healing agevola il ritorno a un bilanciamento dello stato Fisico, Mentale e Spirituale la Riconnessione riguarda la nostra evoluzione personale e spirituale: il processo di vita viene accelerato e i nostri potenziali e talenti fino ad ora sopiti a causa dei più disparati motivi vengono risvegliati. In questa maniera torniamo ad essere al 100% Noi Stessi. In questo stato permanente e Riconnessi con le linee assiatonali ritroviamo “il nostro luogo nell’ Universo” o per meglio dire nel Kòsmos, in quell’ Ordine da cui ci siamo allontanati ormai da tempo immemore, per raggiungere l’ obiettivo finale: la nostra felicità!

Guglielmo

Pratictioner, Mentor & Teaching Assistant di The Reconnection

Il Tema di Marina: UN GIORNO CHE MI HA CAMBIATO LA VITA

Tema 1 mari tema reconnection

UN GIORNO CHE MI HA CAMBIATO LA VITA

(TEMA A SCUOLA DI MARINA)

Era il 7 Marzo, venerdì 7 Marzo, e io ero in viaggio per Milano, osservavo dal finestrino le fabbriche, prati e case, mi annoiavo ma ero super contenta. Dopo 4 ore lunghissime, arrivammo a Milano, il tempo era fantastico, sole e caldo a più non posso, per prima cosa andammo in hotel dove riponemmo le nostre valigie, poi scendemmo per vedere la zona, c’ era cemento ma anche dei parchi verdi dove c’erano dei ragazzi che giocavano.

Verso le 6 arrivammo verso un Hotel dove alle 6.30 si teneva il seminario con Eric Pearl, io ero emozionata, io ero emozionata, perchè quando ho conosciuto Eric, fin dall’ inizio era diventato un esempio da seguire, perchè riusciva a guarire bambini e adulti di tutte le età, ma la cosa  più bella era che lo insegnava a tutti.

A me da grande piacerebbe, il mio sogno sarebbe di imparare la riconnessione e portarla in giro per il mondo e fare parte dello staff di The Reconnection. Insomma arrivati li mi diedero un pass per poter partecipare al seminario.

All’ inizio ci furono le presentazioni di 12 di tutto il mondo; tra di loro medici, fisioterapisti e naturopati che hanno ritenuto col passare degli anni che la Riconnessione è una forma di guarigione migliore.

Uno di questi lo conoscevo già, è una persona bellissima ed era grazie a lui se eravamo li, Guglielmo, ci aveva dato lui questa opportunità.

Poi finalmente salì sul palco Eric Pearl, si presentò, ci raccontò la sua storia e poi chiese al pubblico se c’era qualcuno che non riusciva ad alzare le braccia, io alzai la mano perchè purtroppo da 2 anni mi faceva male alzare il braccio sinistro, per via del pacemaker, insieme a me alzarono le mani altre 5/6 persone ma alla fine scelse me e una signora che aveva calcificazioni alle spalle da 8 anni.

Un po’ intimidita mi alzai  con le gambe tremolanti, vedendomi così intimidita mi venne  incontro Guglielmo e mi accompagnò al palco.

Salita Eric fece salire Laura sul lettino e mi fece mettere davanti a lei. Mi disse di immaginare un elastico sui palmi delle mani e di tenderlo piano piano con una mano alla volta e di sorridere a Laura.

Finito prese le braccia di Laura e lentamente le alzò. dopo un paio di volte le mollò e Laura riusciva ad alzarle da sola dopo Eric fece lo stesso con me e alla fine riuscivo ad alzarle anche io senza dolore, sia io che Laura eravamo felici e emozionate.

Per breve tempo trattò anche le mie mani e io sentivo dei formicolii e tirare sotto le dita, quasi allungarsi. Al termine del seminario Eric mi regalò i suoi 2 libri autografati.

Finalmente potrò guarire del tutto e aiutare gli altri!

Grazie Eric Pearl T.v.b.  <3

Marina

Guglielmo e Marina GRAZIE A TE MARINA, DI CUORE!!!!!  Guglielmo

La Tua Testimonianza

facebook_cover_design_IT

Lascio questo spazio libero a Tutti Voi per commentare, scrivere, condividere le vostre esperienze come Clienti, come Pratictioner, come Corsisti durante i Seminari. Un luogo dove osservare tutto ciò che avviene al contatto con le frequenze di The Reconnection… Che ne dite? Chi sarà il primo a condividere? 🙂

Le più interessanti e toccanti le metterò in Home page col vostro nome!

Un abbraccio

Guglielmo

Allego, appena letta nella mail una testimonianza di quelle che rimarrà sempre impressa nel mio cuore!!!  Arrivata esattamente nel momento in cui stavo creando questa pagina del sito, credo sia più di una  “coincidenza” perciò voglio dedicare a Edda e Marina questa sezione del mio sito!

Buona lettura a tutti!!!

SONO DAVVERO GRATA A THE RECONNECTION!!!Emoji
Da quando io e mia figlia abbiamo ricevuto “la Riconnessione”  la nostra Vita è davvero cambiata…..soprattutto nei rapporti!
Io finalmente ho ritrovato la mia vitalità, e la mia forza interiore e riesco a portare con più determinazione ciò che sento!
E’ un’energia straordinaria, si sente……e lavora su tutti i piani…. ho avuto la fortuna di sentirla bene!!!

Marina anche, è più sorridente, più forte e in un certo senso ha finalmente preso in mano la sua vita di ragazzina prendendo decisioni (anche con me ) per il suo massimo bene e senza lasciarsi intimidire da mode sociali o da meccanismi impositivi…. è straordinaria!
Vedete come mamma ho imparato molte cose, ma grazie a lei ho imparato chi sono veramente e quanto posso offrirle di più diventando davvero me stessa!
Per passione oltre che per amore sono diventata col tempo Operatore Olistico, occupandomi di benessere puntando sulle capacità di ogni essere di migliorare la sua esistenza, attraverso vari “metodi”. Beh! devo dire che “la Riconnessione” in un certo senso li supera tutti!!!
Grazie infinite a Guglielmo…..non abbiamo incontrato solo un uomo, ma un Vero Amico e una grandissima Anima.
Un abbraccio! Emoji

Il Tuo Blog – Introduzione

Benvenuti a Tutti!!

Pubblico

Sono veramente felice di presentarvi il mio nuovo sito internet, dedicato a Voi!!!

L’ intento è quello di creare un “luogo comune” dove chi desidera può condividere le sue esperienze con la Reconnective Healing e la Reconnection. Siate Voi persone che si sono ritrovate su questa pagina “casualmente” o Pratictioner navigati, qui potrete trovare sempre risposte alle vostre domande. Aggiornerò periodicamente questa sezione, mi potrete richiedere articoli su tematiche specifiche,  e commentare liberamente tutti i post. Sarebbe bello che la consultazione di questa bacheca diventasse un appuntamento immancabile nel procedere delle Vostre esperienze. Ho anche creato un’ Area Privata dove chi si registrerà potrà scaricare via via molti file utili e di approfondimento.

Vi auguro un’ ottima navigazione!

Guglielmo

Il Dott. Guglielmo Poli sara’ ora disponibile  anche  per Pratictioner Mentoring,
Ripasso dei livelli I/II e III privatamente e Certificazione

DISPONIBILE SU APPUNTAMENTO IN TUTTA ITALIA